Vulcaniche letture a Bibliostatuario!

 

Hai perso il seminario del 27 scorso e vorresti sapere qualcosa di più preciso sui terremoti? Ti incuriosiscono i vulcani? Si può capire se ci sarà un terremoto oppure un’eruzione?

Una buona parte di vari quesiti a carattere scientifico possono trovare una risposta soddisfacente in biblioteca, anche piccola come la nostra: non mancare perciò di dare un’occhiata ai nostri libri, cd, dvd. Ieri li abbiamo esposti in occasione dell’incontro con l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ma sono a tua disposizione per leggerli o consultarli con più calma. Ti aspettiamo!

Annunci

Ieri un …”rischioso” incontro

nostro.JPG

La Terra e la sua conformazione, le dinamiche delle placche e il rischio sismico: questi e altri temi sono stati trattati dalla ricercatrice INGV Concetta Nostro nell’incontro di ieri, aperto dai graditi saluti di don Giuseppe e di Barbara Gastaldello dell’Ufficio scolastico regionale per il Lazio.

Inoltre, come orientarsi nell’offerta editoriale su tali temi? A questo proposito, Anna Grazia Chiodetti, responsabile della Biblioteca INGV, ha illustrato la invitante guida bibliografica e il progetto Nautilus di biblioteca scientifica per ragazzi in cui è inserita.

Assortito il pubblico: gli studenti delle classi terze A e B della Scuola media “Milanesi” con i loro professori, insegnanti, bibliotecari, documentalisti, studenti universitari, insomma un bel mix con curiosità ed esigenze conoscitive diverse, ma che si è ben integrato anche nel dibattito. 

Seminario: Itinerari tra scienza e lettura per conoscere il nostro Pianeta (c/o BiblioStatuario, 27.02.07)

Quanto sappiamo della Terra? Quanto conosciamo i suoi fenomeni – terremoti, eruzioni vulcaniche, maremoti – e come  ci  dobbiamo comportare in caso di emergenza? Quali strumenti abbiamo per saperne di più? Non tutte le informazioni sono attendibili e aggiornate: come orientarsi allora nella divulgazione scientifica per bambini e ragazzi, e come proporla?  

A questi e molti altri quesiti intende rispondere il seminario “Itinerari tra scienza e lettura per conoscere il nostro pianeta“, in programma per martedì 27 febbraio (ore 10-13),  in collaborazione e presso la Biblioteca Statuario (Roma, via Squillace 3). Intervengono Liliana Ribaudo (Dirigente Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio, Ufficio I), Concetta Nostro (Ricercatrice INGV) e Anna Grazia Chiodetti (Bibliotecaria INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma). Introduce e coordina Luisa Marquardt (Università “Roma Tre”, Facoltà di Scienze della Formazione).

Con l’occasione saranno presentati i progetti “Edurisk” (educazione ai rischi naturali) e “Nautilus” (biblioteca scientifica per ragazzi). Inoltre sarà presentata e distribuita la guida bibliografica, curata dall’INGV, e sarà in visione la ricca documentazione gentilmente fornita dall’Istituto.

Il seminario, patrocinato dall’AIB Lazio,  si rivolge a insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, bibliotecari/documentalisti scolastici e pubblici, studenti universitari (facoltà scientifiche e di scienze della formazione), quanti interessati alla divulgazione scientifica. 

Ai partecipanti verrà rilasciato l’attestato di partecipazione valido per l’aggiornamento professionale e, per gli studenti universitari, come tirocinio.  

La partecipazione è libera ma, per evidenti ragioni organizzative, è necessaria l’iscrizione inviando i propri dati a bibliostatuario@libero.it o tramite fax al n.° 067187093 entro il 25 febbraio 2007. (Le istituzioni indicheranno il numero complessivo e i nominativi dei partecipanti) 

Inaugurata la mostra fotografica

Inaugurata il 10 scorso la mostra fotografica “Magia in maschera a Basilea” dell’artista Fernanda Oriani.

Le foto: il percorso di snoda tra immagini che propongono il suggestivo Carnevale di Basilea chiamato Morgenstraich che, riconosciuto ufficialmente, nel 1835, vanta radici ben più antiche: per i festeggiamenti, già nel Medioevo affluivano nella città elvetica visitatori da ogni dove. Per tre giorni si ferma la vita ordinaria della città e fa posto a decine di migliaia di maschere che l’attraversano in lungo e largo, notte e giorno, suonando tamburi, flauti e pifferi, ballando, per esorcizzare il buio e le paure legate all’inverno. Secondo tradizione, il Morgenstraich comincia il lunedì dopo le Ceneri alle quattro del mattino, quando un corteo chiassoso sfila per la città, facendosi strada alla luce delle torce (in passato), ora a quella delle lanterne (meno pericolose). La festosità della manifestazione inonda anche ristoranti, caffè e altri locali pubblici in cui si improvvisa lo Schnitzelbank, versi satirici che affondano nella tradizione orale. La neve, che in genere accompagna la manifestazione e avvolge in un manto lieve persone e cose, conferisce al Carnevale di Basilea una particolare atmosfera di magia. Magia colta in pieno dagli scatti della fotografa Fernanda Oriani, che qui ci offre un piccolo saggio dell’articolata e vivace manifestazione tradizionale svizzera. Questa piccola edizione romana della mostra vuole essere un sentito omaggio all’Artista milanese e offrire ai suoi visitatori un momento di magico stupore ed evasione. (Se vuoi sapere di più sulla cultura svizzera, sulla sua storia e tradizioni, visita il sito dell’Istituto Svizzero di Roma o il portale.

La Fotografa: Fernanda Oriani. Con la sua vita ha praticamente attraversato lo scorso secolo – dai primi scatti negli anni Venti alle prime mostre negli anni Trenta – si è affacciata a quello corrente con uno sguardo fresco e curioso. Dedicatasi ai viaggi e alla fotografia per rompere la routine quotidiana dell’impiego (e dell’impegno) nella Pubblica Amministrazione milanese, una volta in pensione ha potuto incrementare i viaggianche nei paesi più lontanti (Cina, Cambogia, Indonesia, Yemen ecc.)  quando non esisteva il turismo di massa. I suoi scatti hanno sempre saputo cogliere, con fine sensibilità e attenzione, la quotidianità, l’intimità, il particolare, la spontaneità: dagli sguardi ridenti dei bambini alle mani nodose dei vecchi. Lo sguardo attento e curioso le ha fatto realizzare servizi fotografici e ricerche documentarie di primissimo ordine – esemplari quelle sul Duomo di Milano -, premiati in Italia e all’estero. In particolare, il complesso lavoro, durato tre anni, Le porte di bronzo del Duomo di Milano (NED editore, 1991), è cominciato dopo che l’Artista aveva notato che una scheggia di bomba era conficcata all’altezza del cuore della Madonna e la mano di un angelo era mozzata.   

Magia in maschera a Basilea

Carnevale di Basilea

Sabato 10 febbraio 2007, alle ore 19 (dopo il laboratorio di lettura SLURP!!!),  si inaugura la mostra fotografica “Magia in maschera a Basilea“. Le istantanee della fotografa milanese Fernanda Oriani (Artiste de la Federation de l’Art Photographique) ci fanno immergere nell’atmosfera onirica del Carnevale di Basilea, nato nel Medioevo.

Ti aspettiamo! Non mancare! 

Carnevale: corri in biblioteca sabato 10 febbraio (ore 16)!

SLURP!!!

Ma quante belle e gustose letture in biblioteca!!!

L.Palo, Marameo, non ci prendi! (Bohem Press) 

(Luboslav Palo, Marameo, non ci prendi! Bohem Press)

Leggeremo e GATTOneremo insieme con Lucia Califano e il suo …Gatto Magico!!!

E dopo tante divertenti letture e attività con i gatti e altri animali, i partecipanti realizzeranno simpatiche mascherine ispirate ai personaggi appena incontrati nelle storie. 

NON MANCATE SABATO 10 febbraio (0re 16)!!! La Biblioteca vi aspetta!!! 

N.B. Per ragioni organizzative, i genitori comunicherano il nome e l’età del proprio figlio alla Biblioteca (bibliostatuario@libero.it) o alla Parrocchia al n° 067187093, entro il 9.02.07.