Agenda: Il maggio dei libri (23.04-31.05.2017)

SLIDE_2Con il 23 aprile, giornata mondiale Unesco del libro e del diritto d’autore, torna la campagna nazionale di promozione del libro e della lettura “Il maggio dei libri“, promossa (dal 2011) e coordinata dal Cepell/MiBACT per “sottolineare il valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile”. Il tema che viene suggerito quest’anno è quello del “benessere”: sono tante le ricerche che dimostrano che leggere fa bene (e leggere insieme è ancora più bello!).

Abbiamo in cantiere alcune iniziative: seguiteci qui per gli aggiornamenti!

Annunci

Il Maggio dei Libri 2016 allo Statuario: apericena letterario (22.05.2016)

2016-05-22_Apericena_Franca_OK

Nell’ambito della manifestazione nazionale “Il Maggio dei Libri“, promosso dal Cepell del MiBACT, la Biblioteca Statuario vi invita a partecipare a un simpatico “apericena letterario” che si svolgerà domenica 22 maggio 2016, in Sala Polivalente (via Squillace 3), alle ore 18.45. 

L’occasione è offerta dalla presentazione del libro di Maria Franca Fiornovelli Vasselli  “30 anni di ricordi tra il serio e il faceto“. Dopo i saluti del parroco don Jess  Marquiña Maraño e della Dott.ssa Assunta Di Febo, Cepell – Centro per il Libro e la Lettura del MiBACT, interverranno la Prof.ssa Patrizia Tucceri, docente di Lettere e lettrice, e lo scrittore Paolo Amadio, autore, de “I frammenti di Clitemnestra”, “Vento d’africa”, “Viva il call center”.

All’incontro seguirà un momento conviviale a cura di Orietta Tabili, in collaborazione con Leonardo Zanghi (IPSEOA Artusi, Roma) per i “coktails and beverages”.

Vi aspettiamo!

P.S. Per ragioni organizzative, confermare la propria adesione entro il 20 maggio in biblioteca oppure inviando un messaggio all’indirizzo <bibliostatuario@libero.it>.

Un libro, una rosa: 23 aprile, giornata mondiale del libro

Sant-JordiIl 23 aprile, San Giorgio, si rinnova la tradizione, mutuata dalla Catalogna (di cui San Giorgio è patrono), dello scambio di libri e rose. La leggenda vuole che dal sangue che sgorgava copioso dal drago, trafitto dalla lancia di San Giorgio, allora giovane cavaliere, fiorisse una rosa rossa. Questi la donò in segno di rispetto alla principessa, appena liberata dalle grinfie del drago, la quale, riconoscente, ricambiò con un libro.

Proprio il 23 di aprile è anche una giornata di varie ricorrenze (nascita o morte) di grandi autori letterari – William Shakespeare, Inca Garcilaso de la Vega, Maurice Druon, Miguel de Cervantes, Vladimir Nabokov, Manuel Mejía Vallejo, Halldór Laxness, Josep Pla – tanto che è riconosciuta dall’Unesco come “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”. Già Barcellona (Spagna), sulla spinta dello scrittore ed editore Vincent Clavel Andrés, aveva promosso l’istituzione di una giornata di festa del libro, proposta che fu recepita dal re Alfonso XIII, istituendo con decreto, il 6 febbraio 1926, la Giornata del Libro spagnolo, che dal 1931 è celebrata nella data del 23 di aprile.

1423669210_imagesIl 23 aprile si apre un mese intenso di iniziative in tutte le parti d’Italia, molte delle quali sotto l’egida del Centro per il libro e la lettura del MiBACT che, assieme a molti partner, promuove “il maggio dei libri” e dell’AIE che ha organizzato la campagna “#ioleggoperché” (per la quale Samuele Bersani e Pacifico hanno composto la canzone “Le storie che non conosci“).

Anche la nostra Biblioteca Statuario aderisce a “il Maggio dei libri” e “#ioleggoperché”, organizzando alcuni incontri di lettura per le scuole.

Progetto “In vitro” per piccoli grandi lettori

in-vitro

Il Centro per il libro e la lettura (CEPELL) del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) promuove il progetto sperimentale “In vitro” (basato sulla positiva esperienza di “Nati per leggere”)  con lo scopo di crescere “piccoli grandi lettori” e diffondere la lettura come una pratica sociale radicata.

In collaborazione con Arte Cultura Spettacolo (ARCUS) e l’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato (IPZS), il Cepell ha allestito percorso bibliografico per uno scaffale dei bambini 0-3 anni.

In biblioteca è possibile prendere visione dei materiali informativi e di alcuni titoli che abbiamo ricevuto in dono.