Classificazione decimale Dewey

I documenti della “Biblioteca Statuario” sono organizzati in base alla Classificazione Decimale Dewey (CDD), sistema di classificazione bibliotecaria più usato nel mondo, diffuso soprattutto nelle biblioteche pubbliche e scolastiche.  

La CDD è stata ideata dal bibliotecario americano Melvil Dewey e pubblicata per la prima volta nel 1876; ha la caratteristica fondamentale di suddividere il sapere umano (ovviamente quello pubblicato nei documenti) in dieci classi fondamentali (da 000 a 900), organizzate secondo le tradizionali discipline (materie o campi di studio), con suddivisioni interne (100 divisioni e 1000 sezioni) e la possibilità di ulteriori specificazioni. I numeri arabi rappresentano le classi e le relative suddivisioni (per es., narrativa italiana=853).

La CDD ha una struttura gerarchica (cioè va dal generale al particolare), con il vantaggio di trovare raggruppati documenti di contenuto affine, in quanto appartenenti a una stessa disciplina: 

000 Opere generali

100 Filosofia

200 Religione

300 Scienze sociali       

400 Linguaggio

 500 Scienze pure

 600 Scienze applicate

 700 Arti

 800 Letteratura

 900 Storia e geografia 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...