Festa della Comunità

Ogni anno, nel periodo compreso tra la fine del mese di maggio e la metà di giugno (le date variano di anno in anno), la Parrocchia organizza la tradizionale “Festa della Comunità“, un’occasione festosa di aggregazione non soltanto per la Parrocchia e per chi la frequenta assiduamente, ma, più in generale, per lo Statuario e i quartieri limitrofi – IV Miglio e Capannelle.

La festa patronale è dedicata a S. Ignazio di Antiochia (la cui memoria è celebrata in autunno, il 17 ottobre) e si svolge a fine primavera per favorire la partecipazione di quante più persone possibili, considerate le condizioni meteorologiche generalmente migliori (rispetto all’autunno) e le giornate più lunghe.

Si tratta di una miscela di iniziative sia a carattere religioso (celebrazioni, processioni ecc.), sia di intrattenimento, con spettacoli, balli, giochi, tornei sportivi e di carte, mercatino e lotteria di beneficenza. Per i più piccoli vengono organizzate specifiche iniziative (laboratori, giochi, animazioni ecc.). Musica e stand gastronomici completano la vivace manifestazione. Immancabile, inoltre, la “Statuario Band” che accompagna le processioni e offre l’annuale – sempre gradito e molto partecipato – “Concerto di primavera”.

La Biblioteca Statuario, quale servizio …al servizio delle varie  realtà parrocchiali e territoriali, cura da diversi anni, in collaborazione con i vari gruppi parrocchiali, il tradizionale “libretto” della “Festa della Comunità“, disponibile sia in formato digitale, sia a stampa (in migliaia di copie, grazie allo sforzo generoso della Parrocchia e degli sponsor!). La pubblicazione offre, ovviamente, la lettera del Parroco alla comunità, il programma dettagliato della Festa, l’elenco dei premi e degli sponsor (che vorremmo vedere sempre più partecipi e numerosi!), ma anche una  panoramica, attraverso le varie “voci”, delle attività e iniziative organizzate dai gruppi parrocchiali, oltre a informazioni, curiosità, “spigolature” di storia locale. Le copie digitali di quello che comunemente e affettuosamente viene chiamato il “libretto della festa” sono accessibili cliccando sui seguenti anni: 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 e …