Serata astronomica alla Caffarella (26.06.2016)

astro01Riceviamo dall’Associazione di volontariato “Comitato per il Parco della Caffarella” e volentieri rilanciamo il seguente invito.

Domenica 26 giugno, alle ore 20:45, si svolgerà una visita astronomica in Caffarella, guidata dal Prof. Roberto Federici. Appuntamento al “Punto Amico” in Largo Tacchi Venturi. Si partecipa con la carta Amici (acquistabile in loco).

Info: tel./fax 06.7803513

Serata con Fabrizio & i SimpaticItaliani

4 giugno 2016: un vertiginoso sabato sera di musiche e balli con Fabrizio & i SimpaticItaliani!

La ghianda e la quercia (4.06.2016)

Cosa ci piaceva (o piace) di più da bambini? Cosa facevamo che non facciamo più? Qual è il nostro sogno nel cassetto che (ancora) non abbiamo realizzato?

C’è chi amava recitare, chi sognare, chi esplorare, disegnare, suonare, cantare, chi giocare a maestra… Chi ha potuto coltivare quella motivazione trasformandola nel lavoro dell’intera vita (es. insegnante) e chi invece l’ha dovuta reprimere.

Come la ghianda ha in sé tutte le caratteristiche della quercia che diventerà, così la persona ha in sé tanti talenti e potenzialità che però non sempre riesce a sviluppare ed esprimere.

Intorno a questi temi si è svolto oggi, 4 giugno 2016, alle 19.00, l’incontro-laboratorio ecologico di lettura e creatività collettiva “La ghianda e la quercia: essere se stessi, coltivare e realizzare la propria vera natura”, con Ekaterini Anagnostopoulos, psicologa, responsabile delle attività di Aspic Lavoro, invitata dai partecipanti a tornare per continuare  l’interessante discussione che si è sviluppata.

Misericordia Music Festival (3 giugno 2016)

Stasera 3 giugno 2016, dalle 19.00, si è tenuto il “Misericordia Music Festival”, una rassegna di corali parrocchiali, contenute nel numero (4), ma non nella bravura e nella generosità con cui hanno offerto un repertorio interessante intorno al tema della Misericordia, validamente e sentitamente curato e coordinato dal M.° Lorenzo Donati, direttore della Corale S. Ignazio di Antiochia.

Chi ha partecipato ha potuto godere e apprezzare il vivo piacere estetico-musicale per la scelta dei brani e la perizia dell’interpretazione, ma anche di profonda spiritualità.