Una festa dalle antiche origini

 Forse non tutti sanno che la festa della mamma affonda le sue origini nell’antichità. Infatti già i Greci festeggiavano Rea, la madre degli dei, e i Romani dedicavano le “floralie“, per tutta la prima settimana di maggio, alle rose e alle donne per festeggiare la primavera e il rifiorire della natura.

Queste celebrazioni cambiarono natura con il Cristianesimo: da pagane si trasformarono in religiose. Nell’epoca moderna, nell’Inghilterra del 1600, nel “Mothering Day” (che cade nella 4.a di Quaresima, e non in primavera) era permesso, a chi lavorava lontano, di tornare a casa e riunirsi alla mamma e festeggiarla. Negli USA la poetessa Julia Ward Howe si battè per avere una giornata di riflessione contro la schiavitù e le guerre e ottenne l’istituzione del Mother’s Day.

La festa della mamma, così come la conosciamo noi, è stata istituita il 10 maggio 1908 a seguito dell’impegno di Ana Jarvis di Philadelphia, per ricordare le condizioni, spesso disagiate e defatiganti, delle madri e della loro dedizione.

Annunci