Statuario e la sua “grande bellezza” in mostra

2014-06-27_mostra-1

Venerdì 27 giugno 214, grazie alla collaborazione tra l’Associazione Comitato Statuario-Capannelle, presieduta da Guerriero Latini, e la “Gazzetta di Statuario-Capannelle”, diretta da Manuela Rella, ha avuto luogo l’evento “La grande bellezza …dello Statuario”, aperto con una interessante e suggestiva visita guidata alla villa dei Quintili e proseguito con l’immancabile mostra fotografica dell’infaticabile Giuseppe Tonsini (“Amici dello Statuario”), la musica con il dj Brando, buffet a volontà offerto dal Bar Brandi, il tutto condito da allegra convivialità.

Una iniziativa assolutamente da replicare (come già quella a piazza Rosarno) per vivacizzare il quartiere e stimolare la partecipazione cittadina a una maggiore tutela e valorizzazione.

2014-06-27_mostra-2

2014-06-27_buffet-in-allegria

2014-06-27_mostra-3

La Gazzetta di Statuario e Capannelle: disponibile il primo numero (Febbraio 2013)

Gazzetta Statuario Capannelle 2013/01È in linea il n.° 1 – Febbraio 2013 de “La Gazzetta di Statuario-Capannelle” a cura del Comitato di Quartiere: potete leggere/scaricare le singole pagine qui, leggere l’intero fascicolo qui o sfogliare la versione cartacea comodamente seduti qui.

(A pagina 5 e 6 c’è anche BiblioStatuario! Grazie dell’ospitalità, CdQ!)

La gazzetta di Statuario-Capannelle: presentazione (13.01.2013)

CdQ2013Domenica 13 gennaio 2013, presentazione del numero zero de “La Gazzetta di Statuario-Capannelle”, il nuovo giornale del Comitato di quartiere Statuario Capannelle, e del portale http://www.statuariocapannelle.it. Appuntamento presso il bar-pasticceria Dea Marina (via Acerenza 4) alle ore 10.

Assemblea pubblica sulla sicurezza: 3.11.2012

Il Comitato di Quartiere Statuario-Capannelle invita a partecipare all’assemblea pubblica per discutere i problemi inerenti alla sicurezza nel quartiere. Appuntamento: ore 16 in Sala Polivalente (3.11.2012)

§ – § – § – § – §

Aggiorniamo questo stesso post con una foto dell’Assemblea e la segnalazione dell’articolo a firma di Marco Guercini su “Roma Today” del 12 u.s.

Parco via Amantea: illuminazione OK!

Riprendiamo una notizia apparsa ieri, a firma di Mauro Guercini, su “Roma Today” riguardante il Parco di via Amantea e l’annessa area cani dell’Oasi di Fido finalmente dotate di illuminazione adeguata, grazie all’impegno comunale. Questo piccolo ma significativo passo di valorizzazione e tutela della “res publica” dovrebbe contribuire a migliorare la qualità della vita dei residenti, che ora possono fruire maggiormente il parco. Ci auguriamo che anche altre aree dello Statuario siano oggetto di attenzione, interventi e migliorie per ridare al “Borgo delle Statue” una dimensione più vivibile.

RomaToday: assemblea pubblica del 15 u.s.

Vi segnaliamo questo articolo di Paola Pallotti (che riprende il nostro post…) sull’assemblea pubblica del 15 gennaio scorso sui problemi dello Statuario e questo sulla pericolosità di via del Calice, pubblicati su “RomaToday”. Buona lettura!

Assemblea pubblica

Incontro pubblico sui problemi dello Statuario

Una vivace assemblea pubblica, organizzata dal Comitato di Quartiere dello Statuario, si è svolta ieri pomeriggio nella Sala Polivalente e, a partire da un filmato che ha efficacemente rappresentato in modo sintetico i vari problemi della zona, ha affrontato le diverse questioni inerenti alla viabilità, alla pulizia e al decoro della zona, la complessa e irrisolta questione delle strutture sportive e ricreative (il cosiddetto “pallone” e il centro socio-culturale) che quali “opere a scomputo”, a compensazione dell’impatto dei ben 45mila metri cubi dell’Hotel Domina, che dovevano essere destinate a tutto il quartiere.

Il dibattito, vivace ma (per fortuna!) civile, tra il numeroso pubblico, i rappresentanti del Comitato di Quartiere (Michele Pizzuti, Guerriero Latini, Aldo Sacchetti, Rosa Martemucci, Ugo D’Amico, Francesca Lais) e i consiglieri del X Municipio (presenti fino alla fine dell’incontro!) Rocco Stelitano, Fulvio Giuliano ed Erica Battaglia, è servito per richiamare a un rinnovato impegno per una zona che ha tratti di unicità – si pensi agli Acquedotti e alla Villa dei Quintili, o al carattere di piccolo borgo, dal tratto ancora umano – ma è molto trascurata, anche dai suoi stessi abitanti che, con comportamenti più civili, potrebbero contribuire a migliorare il decoro e la vivibilità, in attesa di interventi più radicali di sistemazione del manto stradale e della viabilità locale.