Non sono un pesce rosso

non_sono_un_pesce_rossoNon sono un pesce rosso: se voglio posso cambiare, e in meglio“: questo è il titolo del libro del Dott. Waris Umer, pubblicato da Città Nuova, già presentato con successo presso le Biblioteche Rodari e Collina della Pace.

Innanzi tutto: chi è l’autore? Waris Umer, nato in Pakistan nel 1962 e trasferitosi nel 1998, grazie a una borsa di studio, a Roma, ha conseguito il dottorato all’Università Gregoriana nel 2000. È impegnato in una organizzazione umanitaria e in tanti progetti con le scuole, dove promuove la cultura del dialogo e della reciproca conoscenza e comprensione.

La storia consiste nella testimonianza dell’autore come migrante che approda in Italia, Waris-Pesce-rosso.jpgpieno di speranze, ma anche di incertezze, del dolore della separazione dalla propria famiglia e dal proprio Paese. La storia è anche quella di una nuova nascita nel nostro Paese che diventa per Waris una seconda patria, dove incontra l’amore, Pina.

 

 

Una scrittura macchiaiola

SAM_5466

SAM_5488Una scrittura macchiaiola“, così lo scrittore Paolo Amadio ha definito l’autobiografia dei  primi trent’anni di Maria Franca Fiornovelli Vasselli, presentata ieri nella Sala Polivalente dello Statuario.

Dopo il benvenuto da parte del Parroco Don Jess e l’intervento di Assunta Di Febo del Cepell, Patrizia Tucceri e Paolo Amadio hanno discusso del libro che si caratterizza per la freschezza dei ricordi, l’ironia, la vivacità dello stile. La famiglia, la natura, lo studio e la scuola, i viaggi sono alcune delle tematiche affrontate.

Quale “apericena letterario” (come da inserzione ne “Il Maggio dei Libri”), l’incontro si è concluso con un apericena effettivo, grazie alla preziosa collaborazione di Orietta (buffet) con Leonardo (cocktails).

Il Maggio dei Libri 2016 allo Statuario: apericena letterario (22.05.2016)

2016-05-22_Apericena_Franca_OK

Nell’ambito della manifestazione nazionale “Il Maggio dei Libri“, promosso dal Cepell del MiBACT, la Biblioteca Statuario vi invita a partecipare a un simpatico “apericena letterario” che si svolgerà domenica 22 maggio 2016, in Sala Polivalente (via Squillace 3), alle ore 18.45. 

L’occasione è offerta dalla presentazione del libro di Maria Franca Fiornovelli Vasselli  “30 anni di ricordi tra il serio e il faceto“. Dopo i saluti del parroco don Jess  Marquiña Maraño e della Dott.ssa Assunta Di Febo, Cepell – Centro per il Libro e la Lettura del MiBACT, interverranno la Prof.ssa Patrizia Tucceri, docente di Lettere e lettrice, e lo scrittore Paolo Amadio, autore, de “I frammenti di Clitemnestra”, “Vento d’africa”, “Viva il call center”.

All’incontro seguirà un momento conviviale a cura di Orietta Tabili, in collaborazione con Leonardo Zanghi (IPSEOA Artusi, Roma) per i “coktails and beverages”.

Vi aspettiamo!

P.S. Per ragioni organizzative, confermare la propria adesione entro il 20 maggio in biblioteca oppure inviando un messaggio all’indirizzo <bibliostatuario@libero.it>.

I verdi anni della mia vita

Luigi Tranelli

Luigi Tranelli ringrazia il pubblico

La presentazione del libro del carabiniere in pensione Luigi Tranelli e la lettura dei suoi passi più significativi hanno riscosso l’apprezzamento del pubblico, accorso a conoscere le condizioni di vita degli abitanti di Villa Santo Stefano (prov. Frosinone), attraverso i ricordi, le emozioni, le imprese del bambino (e poi adolescente) Luigi, durante un quindicennio (1931-1946), particolarmente difficile, specie nelle campagne ciociare.

Sergio Dantini legge

Sergio Dantini legge alcuni passi

Pubblico (in primo piano, Dante, prezioso collaboratore!)

Pubblico (in primo piano, Dante, prezioso collaboratore!)

 

E/leggiamo!

e-leggiamoLa ripresa e lo sviluppo di un paese passano anche attraverso un più alto tasso di lettura e fruizione culturale. Lettori, insegnanti, bibliotecari, operatori del mondo del libro e della lettura, tutti quanti vogliano un’Italia con più lettori, capaci di scelte informate, possono sottoscrivere l’appello “e/leggiamo, iniziativa lanciata dal Forum del Libro, che coinvolge i cittadini per chiedere ai futuri parlamentari di impegnarsi per promuovere una legge sul libro e sulla lettura, che abbia come base i 5 punti redatti dal Forum.
Per chi è a Roma: incontro con esponenti del mondo culturale ed editoriale il 9 febbraio, ore 11.00 nello Spazio Fandango in Via dei Prefetti.

Scuola elementare via del Calice: presentato il calendario interreligioso

2013-02-05_Giuliana Micacchi e le scolaresche (Small)Martedì 5 febbraio, come avevamo preannunciato, si è svolta una festosa manifestazione nella scuola elementare di via del Calice. La Dirigente scolastica Prof.ssa Giuliana Micacchi ha dato il benvenuto, per poi lasciare la parola a Rosa Dal Miglio e al Consigliere di Roma Capitale Paolo Masini, con la presentazione del Calendario interreligioso 2013 di Religions for Peace.
Il tema dell’incontro è stato il confucianesimo ed è stato proiettato un interessante filmato sul Tibet che ha catturato l’attenzione delle scolaresche presenti.

Concerto di solidarietà: conosciamo il M.° Vasselli

In vista del concerto di solidarietà del 17 pv., vi presentiamo il M.° Stefano Vasselli che, come già in precedenti occasioni, offrirà il concerto di Natale.

Stefano Vasselli, nato a Roma nel 1969, ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, diplomandosi a pieni voti in Organo e Composizione organistica sotto la guida della Prof.ssa Hedda Illy Vignanelli. Successivamente si è diplomato anche in Pianoforte con la Prof.ssa Ilde Baravelli Bianchi, in Composizione Principale con il M° Alessandro Cusatelli e in Musica Corale e Direzione di Coro con il M° Claudio Dall’Albero. Ha frequentato corsi di Canto Gregoriano dell’Istituto Pontificio di Musica Sacra con P. Alberto Cerroni e seminari internazionali di interpretazione musicale con Maestri quali Michael Radulescu, Daniel Roth, Michael Schneider, Maurice Pirenne e Suzanne Chaisemartin.

Si dedica particolarmente al repertorio francese romantico e moderno: ha eseguito l’integrale delle composizioni per Organo di C. Franck e di M. Duruflé, e l’integrale delle sinfonie di Ch. M. Widor. Dal 1987 svolge attività concertistica in Italia e all’estero. Ha suonato in molti paesi europei, Stati Uniti, Argentina, Messico e Israele. Alla guida del St. Paul’s Choir ha preparato numerosi programmi di musica sacra, tra cui il Gloria di Vivaldi, il Magnificat di Bach, il Requiem di Mozart, Fauré e di Duruflé.

È attivo anche come compositore di musica da camera, sacra e liturgica e musica per bambini e alcune sue composizioni sono contenute in una edizione di musiche liturgiche della Chiesa Episcopale Americana.

Nominato Organista e Direttore di Musica della Chiesa di San Paolo entro le Mura nel Gennaio 1999, ha dato vita ad una intensa attività musicale e concertistica nella Chiesa, riformando il Coro ed istituendo una nuova rassegna musicale, detta “Luminaria – Concerti a Lume di Candela” che si è rapidamente affermata come uno degli appuntamenti più interessanti del panorama musicale romano.