Natale è alle porte…

Ulivi

“… e intanto fanno cerchio intorno al corpo a terra, che è sua moglie: la quale accoglie in braccio qualcosa… qualcuno che è nato! Il falegname si sfrega gli occhi, balza in piedi, si curva, lei glielo protende… Colui che prima non c’era ha gli occhi inconsuetamente aperti, la faccia è color neve, le pupille di un bluastro che la prima luce del giorno gli svela: il colore, balza in mente all’uomo, del re dei sogni, dell’apparizione! E il cuore, al falegname, sobbalza.” (Ferruccio Ulivi, Come il tragitto di una stella. Giuseppe di Nazareth: sogno, amore e solitudine, Cinisello Balsamo (Milano), San Paolo, 1997, p.67-68).

Con queste parole Ferruccio Ulivi, compianto docente universitario di letteratura italiana, saggista e scrittore, narra la nascita di Gesù dal punto di vista di Giuseppe. Attraverso una narrazione aderente ai Vangeli e, allo stesso tempo, molto coinvolgente, ci restituisce la figura di un falegname sì umile, ma anche fiero e pieno di dignità.

Sebbene la frenesia dei giorni che precedono il Natale, legata spesso agli aspetti più consumistici di questa importante festività, lasci poco spazio al tempo dell’attesa e della riflessione, vi invitiamo a dedicarvi anche solo un po’ alla lettura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...