Dossetti: centenario della nascita

G. Dossetti (Foto: Wikipedia)

G. Dossetti (Foto: Wikipedia)

Nasceva cento anni fa Giuseppe Dossetti. Questa importante figura del mondo cattolico e dell’Assemblea Costituente,  “moderno profeta”, “concreto costruttore di pace attraverso la struttura Statuale”, testimone di coerenza e democrazia, sarà ricordata nel convegno, in programma il 13 p.v., dal titolo: VOGLIO SVEGLIARE L’AURORA -“QUANTO RESTA DELLA NOTTE?”, in programma mercoledì, 13 Febbraio 2013 ore 17.30 – 22.30, presso il Palazzo Santa Chiara (Piazza di Santa Chiara, 14 – Roma), e in numerose altre iniziative ed eventi.

È più che mai attuale il suo famoso invito alle “persone coscienti e oneste”: “l’unica possibilità e la condizione pregiudiziale di una ricostruzione stanno proprio in questo: che una buona volta le persone coscienti ed oneste si persuadano che non è conforme al vantaggio proprio restare assenti dalla vita politica e lasciare libero campo alle rovinose esperienze dei disonesti e degli avventurieri” (G. Dossetti, Marzo 1945)”.

Per saperne di più:

Dossetti 1913-2013  e video (a cura del Comitato delle celebrazioni dossettiane)

Scheda biografica (Wikipedia)

Deotto all’indomani della scomparsa di Dossetti scriveva così.

Articolo di Franca Giansoldati su “Il Messaggero”

Intervista di Pierluigi Mele a Roberto Di Giovan Paolo

Annunci

Giorno del Ricordo 2013

Mori-Nata-in-Istria10 febbraio 2013: ricorre oggi il Giorno del Ricordo, istituito con la legge n. 92 del 30 marzo 2004 in memoria delle 20 mila vittime delle foibe e in onore ai 350 mila profughi istriani, fiumani e dalmati, privati della vita i primi e della dignità i secondi dai partigiani titini. Numerose le celebrazioni in varie città; quella in programma al Quirinale si svolgerà lunedì 11 febbraio.

Risorse utili:

Repubblica: articolo su Repubblica, su ilfatto.net

Sito del Coordinamento Adriatico, libera associazione finalizzata alla tutela delle memorie storiche, artistiche e letterarie di Istria, Fiumano e Dalmazia e alla salvaguardia della presenza culturale italiana nel territorio del suo antico insediamento storico sull’altra sponda dell’Adriatico. Non fa differenza fra gli italiani presenti in Istria, Fiumano e Dalmazia e gli italiani esuli da tali territori e loro discendenti.

Portale de “Le foibe, ricordare per capire”

La storia e i ricordi (anche dell’esodo) attraverso le cartoline.

– – –

Tomizza_copertina_libroProposte di lettura: in biblioteca potete trovare molti libri di storia, ma vi invitiamo anche a riscoprire scrittori dall’anima istriana, come Svevo, Magris, Maurensig, Tomizza… A questo proposito vi consigliamo, proprio di Tomizza, Il sogno dalmata, Milano, Mondolibri, 2001 e  Anna Maria Mori, Nata in Istria, Milano, BUR, 2007.