Leggere (in biblioteca), un rinnovato piacere

2013-02-05_Biblioteca-Statuario-1 (Small)«La biblioteca è un organismo che cresce» (S. Ranganathan), così recita la quinta legge della biblioteconomia. Una conferma – seppure nel piccolo – è offerta dalla nostra/vostra “Bibliostatuario” nella quale i cambiamenti sono quasi all’ordine del giorno.

Come potete vedere dalla foto, abbiamo privilegiato la scelta di recuperare un po’ di spazio per una lettura più confortevole in sede: una sorta di elogio alla lentezza, allo “slow reading”, tanto più necessario in un’epoca così frenetica.

In definitiva, il tempo dedicato alla lettura e alle “conversazioni” – con gli autori di epoche passate e del presente, con se stessi, con altri lettori – è un tempo di benefica cura di sé, una “biblioterapia”,  che aiuta a stare meglio con se stessi e con gli altri.

(PS: oltre che ad Alba, Daniela, Paola e Diego, un particolare grazie a Rita e Sabino C. e al PIC)

Un pensiero su “Leggere (in biblioteca), un rinnovato piacere

  1. Pingback: La Gazzetta di Statuario e Capannelle: disponibile il primo numero (Febbraio 2013) | Biblioteca "Statuario" - via Squillace 3 - 00178 ROMA

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...