Tradimento e fedeltà

finzi_tradimento“Una delle signore ospiti del reparto Alzheimer viene alla messa di Capodanno accompagnata dalla figlia. Viene condotta in prima fila, fatta sedere e le si aggiustano addosso gli indumenti, il collo di pelliccia, l’abbottonatura del cappotto, benché in realtà sia già inappuntabile. Lascia fare mantenendo una compostezza perfetta, priva di ogni nota di fastidio o di riconoscenza. Lo sguardo fisso all’altare, la donna segue la messa recitando tutte le parti riservate ai fedeli. Ascolta seduta l’omelia domenicale ed è alla fine che commette quella che può sembrare un’infrazione al cerimoniale…”

Sergio Finzi, Tradimento e fedeltà. Il primo libro dell’Alzheimer.  Bergamo, Moretti e Vitali, 2008.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...